Coppe Europee: che fine faranno i club d’Eccellenza?

Secondo le voci che giungono dall’Inghilterra i nuovi tornei continentali non prevedono la partecipazione dei club del massimo campionato italiano.

Nelle prossime ore, al massimo nei prossimi giorni, verranno annunciate le nuove Coppe europee di rugby, quelle che prenderanno il posto della Heineken Cup e della Challenge Cup. E verrà presentata anche la terza manifestazione europea, dedicata alle nazioni emergenti.

Come è ormai noto, nella fu Heineken Cup parteciperanno solo 20 squadre, con l’Italia che sarà (fino a quando non saremo competitivi) rappresentata da una sola delle formazioni di Pro 12. L’altra, secondo le voci, sarà inserita nella fu Challenge Cup. Cioè la coppa dove, fino a ora, partecipavano quattro team dell’Eccellenza italiana. Che fine faranno quest’ultime?

Fino a oggi i rumors parlavano di una partecipazione (con una o due squadre, magari franchigie, magari le finaliste dell’Eccellenza con permit player, ndr.) italiana nella terza coppa, assieme a formazioni rumene, spagnole e portoghesi. Ieri sera, però, il Telegraph racconta una storia molto diversa.

Il quotidiano inglese, che sin qui le ha quasi sempre azzeccate, scrive che la terza coppa europea sarà una specie di torneo di qualificazione per la fu Challenge Cup. Un minitorneo a 12 squadre, da disputarsi a settembre (almeno quest’anno), con le due finaliste a qualificarsi per il torneo maggiore. E, fin qui, era un’ipotesi già raccontata. Il problema sono le nazioni che, secondo il Telegraph, vi parteciperanno.

Già il titolo dell’articolo dice tutto: “Clubs outside Six Nations”, cioè club che non sono inglesi, francesi, gallesi, scozzesi, irlandesi e… italiani. E, infatti, leggendo l’articolo scopriamo che le voci parlano di un torneo dedicato a squadre di Georgia, Romania, Russia, Spagna, Portogallo e Belgio. Italia assente.

I due club vincitori, come detto, parteciperanno alla seconda manifestazione europea. Il Telegraph dà un’altra chicca: chi vince la fu Challenge Cup parteciperanno la stagione successiva agli spareggi per il 20° posto disponibile in quella che sarà la nuova Heineken Cup.

Ma torniamo a noi. Niente Italia nel terzo torneo europeo. Un’italiana – secondo le voci delle ultime settimane – nella seconda manifestazione europea e una nella Champions Cup, cioè la nuova Heineken Cup. Treviso e Zebre, dunque. E le squadre d’Eccellenza? Il rischio, seguendo le voci del Telegraph, è che i club italiani d’Eccellenza non avranno più un palcoscenico europeo in cui giocare.

credit image by Elena Barbini

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo