Pro 12: Benetton, addio Munari?

Secondo le voci che giungono dal Veneto il dg del Treviso potrebbe lasciare a fine stagione.

Lo si è capito ormai da settimane: uno degli scogli nella trattativa tra Benetton Treviso e Fir per continuare l’avventura celtica si chiama Vittorio Munari. Deus ex machina dei biancoverdi, è apprezzato professionalmente da Gavazzi, ma i due hanno caratteri e caratteristiche che appaiono incompatibili in un progetto comune.

Una situazione esplosiva, che però potrebbe essere lo stesso dg veneto a disinnescare. Da quel che scrive la Tribuna di Treviso, infatti, Munari avrebbe già annunciato ad Amerino Zatta l’intenzione di concludere (almeno per ora, ndr.) il suo rapporto con la Benetton a fine stagione, cioè alla scadenza naturale del suo contratto.

Una scelta dettata, probabilmente, sia dalla volontà di non essere di ostacolo alle attuali trattative tra Zatta e Gavazzi, sia perché sa che in una Benetton partecipata dalla Fir i suoi spazi di movimento sarebbero limitati e Munari non vuol fare il leone in gabbia.

Per questo è partito il totosuccessore, con Alessandro Moscardi largamente in pole position. L’ex azzurro ha giocato a lungo proprio a Treviso, ha un passato extrasportivo legato ai Benetton, ha l’esperienza professionale giusta ed è apprezzato dallo stesso Gavazzi. Insomma, ha l’identikit perfetto per lavorare sia con la famiglia Benetton sia con la Fir.

Passando oltre, al capitolo allenatori, si naviga ancora a vista. Continuano a restare in pista le due ipotesi più gettonate da giorni, con Umberto Casellato di una spanna avanti a Massimo Brunello, che però sarebbe più federale. L’assistant coach delle Zebre, però, appare ancora favorito.

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+