Arezzo: sacerdote si sposa dopo 27 anni

Don Mario Marchinu annuncia l’addio al sacerdozio dopo 27 anni: si è innamorato di una donna, che sposerà. Arezzo stupita, il web impazzisce.

Dopo 27 anni, smette l’abito e si sposa. Il protagonista è Padre Mario, parroco della chiesa di Santa Maria delle Grazie di Arezzo. L’annuncio è stato dato ai fedeli direttamente dal pulpito. Chi pensava alla ‘solita’ assemblea, che avrebbe affrontato temi urgenti della parrocchia, è rimasto senza parole: “Cari fratelli, care sorelle, lascio l’abito talare e mi sposo”.

La notizia è riportata dal quotidiano La Nazione. Mario, che ha 56 anni, abbandona dunque l’ordine dei carmelitani, lascia a casa il Don e torna Mario Marchinu, chiare origini sarde. L’uomo ha fatto sapere di essere innamorato da tempo di una donna, senza comunque svelarne l’identità. E di aver scelto, non senza sofferenze, di sposarsi.

I parrocchiani erano stati convocati via email. Un’assemblea in piena regola. L’arcivescovo di Arezzo, monsignor Riccardo Fontana, così ha commentato la decisione del parroco:

“Certo, è un grande dolore. Prima di tutto per aver perso, sul piano pastorale, un fratello con il quale avevamo condiviso tante iniziative. E al tempo stesso, provo dolore per non averlo saputo prima, negli anni o nei mesi nei quali la novità si era affacciata”.

Don Mario sacerdote sposo diventa virale sul web

A proposito, la notizia di un sacerdote che, dopo aver sposato la Chiesa la lascia per una donna, era troppo ghiotta per non diventare virale sul web. Centinaia i commenti su facebook e twitter. E la notizia è rimbalzata anche all’estero, in particolare i media online tedeschi si son buttati a capofitto su Don Mario sacerdote sposo. Lui ha chiesto scusa a tutti dal pulpito. Qualcuno ha pianto. I più vecchi avranno forse pensato a “Uccelli di rovo” e a Padre Ralph.

L’amore ‘terreno’ ha sovrastato quello ‘spirituale’. I suoi 27 anni di sacerdozio, Don Mario li aveva passati tutti nella stessa parrocchia. Normale che qualcuno non riesca a spiegarsi la decisione. Che molti rimpiangano il parroco sempre attento ai problemi dei suoi parrocchiani. Ma tant’è: anche i religiosi sono esseri umani. E quindi vulnerabili.

Don Mario Marchinu