Le prime pagine di oggi: giovedì 13 novembre

Le prime pagine di oggi: la rassegna stampa dei principali quotidiani in edicola.


Le prime pagine di oggi si concentrano, con pochissime eccezioni, sul nuovo capitolo relativo al patto del Nazareno, con l’ennesimo incontro tra Renzi e Berlusconi per decidere delle ultime modifiche all’Italicum. Accordo a questo punto definitivo e che dovrebbe sbarcare in tempi rapidi al Senato, sempre le che minoranze interne di Pd e Forza Italia non decidano di rivoltarsi. Si parla anche della Missione Rosetta, con il modulo Philae che per la prima volta nella storia è “atterrato” su una cometa e da lì proverà a carpire i segreti del Sistema Solare. Molta attenzione anche nei confronti dello sciopero generale indetto per il 5 dicembre, con le polemiche per la data che crea un lungo ponte fino all’Immacolata.

Le prime pagine di oggi: giovedì 13 novembre

La Stampa titola: “Intesa Renzi-Berlusconi. Resta il nodo sbarramento”. E nello stesso modo aprono anche Repubblica (“Renzi-Berlusconi, c’è il patto”) e il Corriere della Sera (“Così l’intesa Renzi-Berlusconi”). Ma rimangono ancora in ballo le soglie di sbarramento e bisogna ancora capire quanto ci si possa fidare delle promesse di Renzi secondo le quali si vota nel 2018. I giornali del centrodestra però non celebrano il nuovo accordo, anzi. Il Giornale parla di “caos a sinistra. Un pezzo di Pd molla Renzi”; mentre Libero titola addirittura “La verità sulla tangente che fa tremare il Pd”. Per il Fatto Quotidiano invece la notizia dello sciopero: “Botte Cgil-Renzi, e ormai sono due Pd”. Dello sciopero parla anche il Manifesto, titolando “Fermi tutti”.

Il Messaggero torna anche sulle delicate questioni locali: “Immigrati, guerriglia a Roma. I residenti: via o sarà l’inferno”. Questioni locali, ma di ben altro tipo, anche sul Secolo XIX: “La Liguria frana, morte e devastazione in Piemonte e Lombardia”.