Rugby & Social: l’Italrugby nella top 10 dei brand di febbraio

La classifica stilata da Blogmeter analizza oltre 2800 marchi che operano in Italia.

Merito del Sei Nazioni, soprattutto del match d’esordio di Cardiff contro il Galles. A febbraio, infatti, l’Italrugby entra a sorpresa nella top 10 dei brand italiani che hanno creato più interazioni, classificandosi sesta sia su Facebook sia su Twitter.

Per stilare la Top Brands di febbraio Blogmeter ha analizzato più di 2.800 profili social di brand che si rivolgono a un pubblico italiano per un totale di 31 milioni di interazioni complessive avvenute nel mese.

Su Facebook la pagina che riceve più interazioni in rapporto ai fan è quella di PaesiOnLine, che ha ricevuto in media pù di 146 interazioni giornaliere per ogni mille fan. Al secondo posto Serie A TIM che, con 88,2 interazioni ogni mille fan, e oltre 1,6 milioni di fan, è la brand page (non media) che produce più interazioni in assoluto durante il mese di febbraio: ben 3,8 milioni, ed è una tra le più attive con circa 47 post pubblicati ogni giorno. Al terzo posto l’ottima pagina della Lega Nazionale Dilettanti con 79 interazioni ogni mille fan. Il profilo della Federazione Italiana Rugby si classifica sesta, con 44,6 interazioni giornaliere.

Su Twitter le prime sei posizioni sono occupate da marchi che operano nello sport con JuventusFC che fa il vuoto dietro sé con oltre 200 mila interazioni. Ottimo exploit, in sesta posizione, per il profilo dell’Italrugby con 56 mila interazioni nel mese. Questo exploit è riconducibile soprattutto all’interesse generato dal Sei Nazioni, con un picco di engagement il 1 febbraio in occasione della gara d’esordio contro il Galles.

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+