Stati Uniti: otto anni dopo ritrova il cane che gli avevano rubato

Un cane portato via otto anni prima al suo padrone, ritrovato grazie al chip in un rifugio per animali. Il commovente incontro filmato e postato su Twitter.

Una storia molto commovente arriva dagli Stati Uniti. Un uomo ha ritrovato il suo cane, che gli era stato rubato otto anni fa. Mike Nuanes, questo il nome del padrone, ha potuto riabbracciare quello che – all’epoca del furto – era solo un cucciolo. E che viveva con lui in Georgia. Otto anni dopo, era a Denver, in Colorado, in un ricovero per cani.

Ma come è potuta succedere una cosa del genere? Mike riceve una telefonata dal volontario del rifugio per cani di Denver, che dice di avere uno shiatsu che gli apparteneva. L’uomo va a controllare e dice che i suoi quattro cani sono tutti lì, non gliene manca nessuno. Ma il volontario insiste: questo cane si chiama Jordan. A Mike Nuanes il nome fa tornare in mente quel furto, che aveva rimosso dalla mente: “Non riuscivo a crederci, ma ero ottimista. Sapevo che non poteva essere andato ad Atlanta da solo, per cui ho sempre pensato che qualcuno si sia occupato di lui in tutti questi anni”.

A quanto pare, l’animale era stato ritrovato in strada da qualcuno che aveva deciso di portarlo al rifugio. Era ridotto molto male: aveva le pulci, gli mancava il pelo ed era sottopeso. Il chip ha permesso al padrone e al suo cucciolo di ritrovarsi. Nuanes è naturalmente subito volato a Denver per riprendersi il suo cagnolino. L’incontro commovente è stato filmato e subito postato su Twitter.

Chi, otto anni prima, aveva sottratto Jordan all’amore del suo padrone, aveva deciso probabilmente di disfarsene poco dopo. Un doppio atto d’odio nei confronti di un cane che si è salvato per puro caso. E che ora potrà tornare nella sua casa. Quasi un miracolo, verrebbe da dire.

shiatsu