Affari italiani: Dogi rimandati, si punta su Benetton

Si è conclusa la riunione di Silea che, di fatto, rinvia almeno di 1/2 anni la nascita della franchigia veneta.

Che la situazione non fosse rosea si era capito. Troppi i dubbi e le ambiguità degli ultimi giorni per pensare che i Dogi nascessero oggi. E, infatti, la riunione di Silea è stata una fumata grigia – ma più tendente al nero. Almeno per adesso. Tempi troppo stretti, nodi troppo stretti per sciogliersi e, in pista, torna l’ipotesi Benetton.

Ecco il comunicato congiunto delle società venete.

Le società venete di Eccellenza e di Celtic League riunite presso la sede del Comitato Regionale Veneto di Silea, dopo una profonda ed accurata analisi dei problemi connessi alla realizzazione immediata della franchigia veneta per il prossimo campionato di RaboDirect Pro 12, ritengono che ad oggi non sussistano le condizioni strutturali ed i necessari tempi tecnici per una corretta realizzazione della medesima.

Si confida quindi che la Benetton Rugby Treviso ottenga tutte le necessarie condizioni per disputare il prossimo campionato di Celtic League.

Da subito, Benetton Treviso Rugby, Rugby Rovigo Delta, Mogliano Rugby, Petrarca Padova e Rugby San Donà inizieranno un percorso che porti ad intraprendere le tappe necessarie per raggiungere quello che rimane l’obiettivo primario, vale a dire una reale e solida franchigia regionale che coinvolga tutte le società venete.

Credit image by Marco Sartori

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+