Conoscere e praticare l’orientering nei boschi del viterbese

Se siete di quegli automobilisti che conoscono dieci modi diversi per andare dal circo Massimo a Santa Maria in Trastevere, uno per ogni fascia oraria, ma se poi venite lasciati a piedi nel bel mezzo del vostro quartiere, avete difficoltà a ritrovare la strada di casa, forse l’orientering è uno sport ce fa per voi.A


Se siete di quegli automobilisti che conoscono dieci modi diversi per andare dal circo Massimo a Santa Maria in Trastevere, uno per ogni fascia oraria, ma se poi venite lasciati a piedi nel bel mezzo del vostro quartiere, avete difficoltà a ritrovare la strada di casa, forse l’orientering è uno sport ce fa per voi.

A 40 km da Roma, a Oriolo Romano in provincia di Viterbo, domenica 10 maggio si terrà una lezione dimostrativa di questa disciplina, in un bosco della località “Faggeta”, alla presenza di un istruttore federale. L’orientering è uno sport individuale o di squadra, e il bello è che queste squadre spesso corrispondono a delle intere famiglie.

Per prendere parte alla lezione, organizzata dall’Enea Casaccia, basta prenotare ai numeri 0330483891 o 3476914800, entro le 15 di venerdì 8 marzo maggio, preparare 5 euro (non ci sarà bisogno di troppo orientamento per il bancomat) ed essere vestiti molto comodamente.