Craigslist killer: Philip Markoff trovato morto in cella, è suicidio

Si è suicidato in cella. Sembra non ci siano dubbi sulle cause della morte di Philip Markoff, il 24enne studente di Medicina di Boston, accusato di aver ucciso una massaggiatrice e aver aggredito e derubato almeno un’altra donna contattata su Craigslist. Manca ancora l’ufficialità e sono pochi i dettagli diffusi dalla direzione del carcere di

di remar


Si è suicidato in cella. Sembra non ci siano dubbi sulle cause della morte di Philip Markoff, il 24enne studente di Medicina di Boston, accusato di aver ucciso una massaggiatrice e aver aggredito e derubato almeno un’altra donna contattata su Craigslist.

Manca ancora l’ufficialità e sono pochi i dettagli diffusi dalla direzione del carcere di Boston dove Markoff era detenuto in attesa di giudizio. Il giovane venne arrestato ad aprile dello scorso anno con l’accusa di aver ucciso la 26enne Julissa Brisman a colpi di pistola in una stanza del Copley Hotel di Boston.

Ad incastrare il 24enne le immagini delle telecamere di sorveglianza esterne dell’hotel e una pistola trovata nella sua abitazione, poi identificata come quella usata dall’assassino. Markoff era accusato anche di aver aggredito e derubato una spogliarellista due giorni prima dell’omicidio di Julissa.

Anche in quel caso, contatto via Craigslist e appuntamento in albergo, a Rhode Island, dove la polizia ha poi trovato le impronte digitali di Markoff.

All’epoca si parlò anche di presunti debiti di gioco che lo studente di medicina avrebbe tentato di saldare rapinando le sue vittime. Già una settimana dopo l’arresto era stato lanciato l’allarme su un suo possibile tentativo di suicidio e l’avvocato si era detto molto preoccupato.

Via | Washington Post