Roma: 39enne adescava minorenni e li fotografava nudi. Arrestato a Grottaferrata

Utilizzava un quad per adescare ragazzini, li portava a fare un giro, offriva loro un gelato e in questo modo riusciva a conquistare la loro fiducia. Poi li portava in posti isolati, li convinceva a spogliarsi e li fotografava.Sarebbe questo, secondo le autorità, il modus operandi di un 39enne residente a Marino, alle porte di


Utilizzava un quad per adescare ragazzini, li portava a fare un giro, offriva loro un gelato e in questo modo riusciva a conquistare la loro fiducia. Poi li portava in posti isolati, li convinceva a spogliarsi e li fotografava.

Sarebbe questo, secondo le autorità, il modus operandi di un 39enne residente a Marino, alle porte di Roma, arrestato oggi con l’accusa di produzione e detenzione di materiale pedopornografico.

L’uomo, impiegato in un ospedale della zona, è stato incastrato dopo le segnalazioni di alcuni cittadini di Grottaferrata, insospettiti da quel 39enne sempre circondato di bambini.

Gli agenti sono entrati in azione oggi ed hanno fermato l’uomo mentre usciva da una gelateria insieme ad un ragazzino.

Difficile fornire una giustificazione plausibile, soprattutto perché nelle sue tasche gli agenti hanno rinvenuto una memory card contenente video ed immagini a carattere pedopornografico, alcune scattate da lui.

Stando a quanto si è appreso, il 39enne non era nuovo a simili episodi ed era già stato segnalato alle autorità, eppure è tornato a colpire di nuovo.

Al momento si trova rinchiuso nel carcere di Velletri, per le accuse di cui sopra. Resta da capire se ci siano state violenze vere e proprie o se il 39enne si sarebbe limitato a scattare foto.

Via | L’Unione Sarda