Omicidio in famiglia a Londra: Sergei Zolotovsky uccide a coltellate l’ex moglie e la suocera, poi tenta il suicidio

Ha ucciso a coltellate l’ex moglie e la suocera, poi ha tentato di togliersi la vita sgozzandosi con un coltello. E’ successo ieri a Londra: il 42enne Sergei Zolotovsky, originario della Lettonia, ha aspettato che la sua ex moglie Svetlana, sua connazionale, uscisse di casa per andare al lavoro e si è scagliato su di


Ha ucciso a coltellate l’ex moglie e la suocera, poi ha tentato di togliersi la vita sgozzandosi con un coltello.

E’ successo ieri a Londra: il 42enne Sergei Zolotovsky, originario della Lettonia, ha aspettato che la sua ex moglie Svetlana, sua connazionale, uscisse di casa per andare al lavoro e si è scagliato su di lei brandendo un coltello.

Il delitto si è consumato nei pressi di una fermata dell’autobus, davanti agli occhi dei pendolari in attesa del mezzo.

Zolotovsky, inseguito dalla folla, è scappato per qualche isolato e si è rifugiato proprio a casa di Svetlana, quella che prima del divorzio era stata anche casa sua.

In casa si trovava la madre della donna, Antonina, 70 anni, che è stata aggredita a coltellate dall’uomo.

Quando i soccorsi sono giunti sul posto, per la donna non c’è stato nulla da fare, mentre Zolotovsky, che ha cercato di uccidersi tagliandosi la gola, è stato salvato e trasportato in ospedale.

L’uomo è ora piantonato in ospedale.

Via | Mirror.co.uk