Eccellenza: Calvisano campione d’inverno

Si è conclusa l’ultima giornata del girone d’andata del massimo campionato italiano di rugby.

Vince con bonus il Calvisano e conquista il titolo di campione d’inverno, superando di un punto il Mogliano. Brutto ko per il Viadana che non solo subisce una lezione dai bresciani, ma si vede superato dal San Donà, che di misura strettissima supera la Lazio. Infine, vittoria con bonus per il Petrarca con L’Aquila e veneti che entrano nella corsa playoff nonostante il brutto avvio di stagione.

Eccellenza – Nona giornata

Cavalieri Prato – Femi-Cz Rugby Rovigo 7-54
Fiamme Oro – Mogliano 21-31
Cammi Calvisano – Viadana 1970 41-10
Petrarca Padova – L’Aquila 29-12
Lafert San Donà – Ima Lazio 1927 17-16

Eccellenza – Classifica

Calvisano 36; Mogliano 35; Rovigo 32; San Donà 26; Fiamme Oro, Viadana 24; Petrarca 22; Lazio 16; L’Aquila 5; Prato 0

Presentazione partite domenica

Battere Viadana per laurearsi campione d’inverno e confermare il dominio espresso in questa prima metà di stagione. Il Calvisano si presenta al derby lombardo con diversi acciacchi e, dopo le partite di ieri, in terza posizione. Guidi vuole dai suoi una prova di forza che confermi i campioni in carica favoriti per il successo finale, mentre i mantovani puntano al colpaccio per lasciarsi alle spalle le Fiamme Oro e mettere un piede importante nei playoff.

Il resto della domenica italiana vede il Petrarca cercare punti pesanti in casa con L’Aquila, con i veneti in lenta ripresa dopo un avvio di stagione da dimenticare, mentre gli abruzzesi cercheranno altri punti da mettere tra sé e il Prato, in una corsa salvezza che non è detto arrivi alla fine della stagione. Già, perché il campionato potrebbe anche non vedere club retrocedere, ma questa è un’altra storia di cui si parlerà nei prossimi giorni.

Infine, il San Donà prova a restare aggrappato alla zona playoff nella sfida interna contro la Lazio. Vincere significa non veder scappare le migliori, un ko, invece, rimanderebbe i veneti nel limbo e potrebbe chiudere qui i sogni di gloria del San Donà.

Le partite di sabato

Vince Mogliano a Roma, supera le Fiamme Oro, si porta a +4 dal Calvisano e aspetta il match di domani per sapere se sarà campione d’inverno o se il titolo andrà in Lombardia. Vittoria in trasferta importantissima per i veneti, come quella del Rovigo, che però fatica decisamente meno per avere la meglio di un Prato ormai allo sbando e con i rossoblu che conquistano il bonus in poco più di mezz’ora di gioco. Le Fiamme Oro, invece, mancano in extremis il bonus difensivo.

Presentazione partite sabato

Il big match del sabato si disputa a Roma, dove le Fiamme Oro cercheranno di fermare il Mogliano, che invece va a caccia dei punti per laurearsi campione d’inverno. Sfida da playoff, con entrambe le squadre in corsa per le semifinali e i poliziotti che vogliono sfruttare le mura domestiche per provare a staccare il Viadana, impegnato domani a Calvisano.

Si annuncia, invece, come poco più di un allenamento l’impegno del Rovigo a Prato, con Pippo Frati che fa tanto turnover, lascia riposare molti titolari, ma va in Toscana con l’obiettivo di portare a casa il punto di bonus, obiettivo che non è sfuggito nel girone d’andata a nessuna delle concorrenti per i playoff. Per i Cavalieri, invece, si preannuncia un nuovo supplizio, con i problemi fuori dal campo (ultimo l’addio di Zucconi e le nuove voci su importanti pendenze economiche) ben più gravi di quelli sportivi e il futuro (anche dell’attuale stagione) a forte rischio.

Il mercato di gennaio, infatti, rischia di svuotare ancor di più una rosa già risicata, con Zucconi che potrebbe non essere l’unico a lasciare la Toscana dopo aver viste disattese le promesse della vigilia. E per i Cavalieri Prato si preannuncia l’ennesimo gennaio di passione, e un futuro sempre più nero. Sicuri che non si potesse evitare di arrivare a questa (facilmente prevedibile e prevista) situazione?


Seguici su Google+

Foto | Daniela Pasquetti

I Video di Blogo