Lega Nord: ecco quanto conta

Roberto Weber sondaggista di SWG ha appena spiegato quali potrebbero essere le prospettive della Lega Nord. “In genere dei sondaggi mi fido pochissimo e più passano gli anni meno mi fido. Sono strumenti da prendere con le molle. Io farei una scommessa: la Lega avrà un grossissimo risultato. Ci sono però buone probabilità che sarà

Roberto Weber sondaggista di SWG ha appena spiegato quali potrebbero essere le prospettive della Lega Nord. “In genere dei sondaggi mi fido pochissimo e più passano gli anni meno mi fido. Sono strumenti da prendere con le molle. Io farei una scommessa: la Lega avrà un grossissimo risultato. Ci sono però buone probabilità che sarà il partito ad avere il migliore risultato. In termini di incremento dei propri voti. Anche più del Pd. La Lega dovrebbe tornare al livello dei primi anni novanta. Ci sono due motivi: un indicatore diretto della Lega è che è un partito molto trasversale – tranne che per collocazione territoriale – per profilo scolare e per genere. Vuol dire che è un grande partito popolare, confinato al nord, ma è un grande partito popolare”

“Loro rappresentano – per larghi pezzi di opinione – una garanzia sono fuori dalla logica, sono anticasta. Mi ha molto colpito un volantino qui, a Trieste, sulla situazione di Napoli. Un tono “british” – “Il miglior modo per prendersi cura del proprio territorio è il federalismo”. Questa lega che non ha forzato; a parte l’affermazione dei fucili. Ora potrebbe avere conquistato un ombrello più ampio”.

I Video di Blogo