Boston, preso il secondo attentatore: Dzhokhar Tsarnaev è ricoverato in ospedale, sopravviverà

Dzhokhar Tsarnaev, l’attentatore ceceno di Boston, è stato arrestato nella notte dopo quasi 24 ore di massiccia caccia all’uomo.

A quasi 24 ore dall’avvio della massiccia caccia all’uomo di cui vi abbiamo dato conto ieri, la fuga dell’attentatore ceceno Dzhokhar Tsarnaev è finita nel giardino di un’abitazione a Franklyn Street, nell’area di Watertown, la stessa setacciata da cima a fondo per ore da centinaia di agenti a partire dalle prime ore di venerdì.

A scovare il 19enne è stato un cittadino, uscito nel giardino della sua abitazione dopo ore di coprifuoco. Ha notato tracce di sangue nella barca parcheggiata in giardino: lì dentro, ferito, si nascondeva proprio l’uomo più ricercato degli Stati Uniti. In pochi istanti l’abitazione è stata circondata e dopo un breve conflitto a fuoco il giovane è stato convinto ad arrendersi.

Immediato il trasporto in ospedale in gravi condizioni, ma non in pericolo di vita, tra gli applausi dei cittadini di Boston che hanno vissuto ore di puro incubo e che adesso possono tornare a vivere lasciandosi il terrore alle spalle. A confermare la riuscita dell’operazione ci ha pensato anche il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, che in queste ore ha rilasciato una dichiarazione di speranza rivolta al proprio Paese:

Abbiamo vinto perché non ci siamo fatti terrorizzare. E’ stato chiuso un capitolo di questa tragedia, ma mancano ancora tante risposte per una violenza così. Perché due fratelli che sono cresciuti qui possono essersi rivoltati contro il nostro Paese? E ancora, hanno agito da soli? Lo scopriremo.

Le indagini sono in corso, gli elementi raccolti nelle ultime ore – a partire anche dagli arresti di tre persone, due uomini e una donna – andranno analizzati e bisognerà dare un senso a questi folli eventi, capire perchè due fratelli ceceni mai vissuti in Cecenia hanno deciso di compiere una strage durante uno degli eventi più sentiti e attesa della città di Boston e degli Stati Uniti più in generale.

Maggiori dettagli potrebbero arrivare anche dallo stesso Dzhokhar, se e quando si rimetterà. Suo fratello, Tamerlan Tsarnaev, era rimasto ucciso all’alba di venerdì durante un conflitto a fuoco con gli agenti, dopo la morte del poliziotto Sean Collier, 26 anni, originario di Somerville.

Foto | FBI

I Video di Blogo