Olimpiadi: l’Australia punta all’oro e vuole i campioni a Rio

I migliori Wallabies schierati nel rugby 7s in vista delle Olimpiadi 2016? L’Australia ci sta pensando.

Prima la Rugby World Cup 2015 in Inghilterra, poi, però, tutto rivolto a Rio 2016. L’Australia punta forte sulle Olimpiadi estive, le prime che vedranno tornare il rugby in campo e per farlo permetterà a tanti campioni del rugby a XV di cimentarsi nel 7s.

A dirlo è il boss dell’Aru, Bill Pulver, che non nasconde le mire degli australiani in Brasile. “Personalmente credo che se si guarda agli obiettivi del rugby australiano nel 2016, allora vincere l’oro olimpico con gli uomini e le donne è la nostra priorità numero 1. E so che ci sono molti giocatori (attualmente nei Wallabies, ndr.) che vorrebbero giocarsi la chance di esserci e faremo in modo che Michael O’Connor li abbia a disposizione – ha dichiarato Pulver –. Ma bisogna bilanciare le cose, perché nel 2015 ci sono i Mondiali e, poi, le Olimpiadi”.

Partecipare a Rio 2016 e, magari, vincere l’oro sarebbe un colpo non solo sportivo, ma anche mediatico ed economico importantissimo per l’Australia, una realtà che vive in bilico tra i problemi economici e la visibilità offuscata dagli altri sport nazionali. E andare alle Olimpiadi con nomi come Will Genia, Quade Cooper o Israel Folay sarebbe sicuramente un plus cui l’Aru non vuole rinunciare.

Credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo