Lamezia: sparatoria campo rom, arrestato zio bambina ferita

È stato arrestato con l’accusa di favoreggiamento personale lo zio della bambina ferita due giorni fa da un colpo di pistola nel campo rom lametino di contrada Scordovillo. La svolta è solo parziale: si lavora per un completo accertamento dei fatti in un ambiente che per ammissione degli stessi investigatori non è facilmente penetrabile… tra

di remar


È stato arrestato con l’accusa di favoreggiamento personale lo zio della bambina ferita due giorni fa da un colpo di pistola nel campo rom lametino di contrada Scordovillo. La svolta è solo parziale: si lavora per un completo accertamento dei fatti in un ambiente che per ammissione degli stessi investigatori non è facilmente penetrabile…

tra le persone interrogate, in prevalenza parenti della giovane vittima, anche uno zio della bambina, il quale ha reso ripetute dichiarazioni sia al Pubblico Ministero che alla Polizia Giudiziaria, discordanti tra di esse, assumendo – secondo gli inquirenti – un comportamento reticente e spesso omissivo.

L’uomo si trova ora nella locale casa circondariale come disposto dall’autorità giudiziaria impegnata a scoprire le cause del gesto e le resposabilità specifiche. Ieri intanto la bambina è stata sottoposta ad un delicato intervento chirurgico all’ospedale Cannizzaro di Catania, dove era arrivata con l’elisoccorso. Le sue condizioni rimangono gravi ma stazionarie.

Via | Il Quotidiano della Calabria