Bergamo, maxi evasione fiscale con vendite tv e on line. Denunciato imprenditore

La Guardia di Finanza di Bergamo ha scoperto una frode fiscale da 24 milioni di euro messa in atto con vendite on line, televendite e 4 società fantasma costituite, solo sulla carta, nel Liechtenstein. Un imprenditore bergamasco di mezza età, è stato denunciato.Il meccanismo commerciale di “esterovestizione” secondo le fiamme gialle era gestito dall’Italia, facendo

di remar


La Guardia di Finanza di Bergamo ha scoperto una frode fiscale da 24 milioni di euro messa in atto con vendite on line, televendite e 4 società fantasma costituite, solo sulla carta, nel Liechtenstein. Un imprenditore bergamasco di mezza età, è stato denunciato.

Il meccanismo commerciale di “esterovestizione” secondo le fiamme gialle era gestito dall’Italia, facendo però figurare che i venditori fossero le società estere. Tra il 2006 e il 2009 sarebbero stati venduti prodotti per oltre 24 milioni di euro senza che l’imprenditore versasse un centesimo di tasse.

Tra i beni riconducibili all’uomo e finiti sotto sequestro, in Lombardia Umbria Toscana e Piemonte, 26 immobili, un elicottero, disponibilità finanziarie e titoli per un valore complessivo di oltre 11 milioni di euro.

Un casale con un parco di 17 ettari, una piscina e un eliporto privato ad Orvieto, erano intestati a 2 società off-shore del Liechtenstein. Oltre all’impreditore sono stati denunciati due “prestanome” e un professionista. Qualche dato recente sulla consistenza dell’evasione fiscale in Italia qui.

Via | L’Eco di Bergamo