Mondiali 2023: l’Irlanda pronta alla candidatura

Dopo le speranze di Gavazzi e dell’Italia, oggi dovrebbe diventare ufficiale la candidatura ufficiale degli irlandesi. E la concorrenza e da paura.

Lo avevamo scritto ieri, parlando della volontà della Fir di candidare l’Italia a ospitare la Rugby World Cup 2023. Tra le avversarie da tenere d’occhio ci sarà il Sud Africa, ma ci sarà anche l’Irlanda. Una candidatura di cui si parla da tempo, ma che oggi, ad Armagh, dovrebbe diventare ufficiale (anche se le candidature devono venir presentate nel 2016, dopo “Inghilterra 2015″).

Una scelta dei tempi interessante, perché arriva alla fine di un 2014 perfetto della nazionale irlandese, salita prepotentemente al terzo posto nel ranking mondiale, campione del Sei Nazioni e con una sola sconfitta in 12 mesi. Insomma, una squadra vincente aiuta sicuramente la causa irlandese, che vuole far disputare l’intero torneo in Irlanda (tra Eire e Irlanda del Nord, ndr.), e per farlo utilizzerà anche i tradizionali stadi dedicati agli sport gaelici.

Se quella del 2023 sarebbe la prima edizione della Rugby World Cup irlandese, non sarebbe la prima in cui si disputano partite in Irlanda. Sia nel 1991 sia nel 1999, infatti, si giocarono alcuni match a Dublino e Belfast, con la seconda edizione presente anche a Limerick.

Quella del 2023 sarà un’edizione ricca di candidature di peso. Oltre alle già citate Italia, Irlanda e Sud Africa – infatti – sembra sicuro che anche l’Argentina si proporrà, mentre come outsider pericoloso ci potrebbero essere anche gli USA. Insomma, un pokerissimo di candidate che renderà la corsa veramente dura.

[iframe width=”586″ height=”430″ src=”/poll/36″ frameborder=”0”]


Seguici su Google+

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia