Nuova Zelanda: filma l’amico che fa sesso e usa il rugby come attenuante

Storia di cronaca che ha visto il rugby entrare in tribunale.

E’ finito nei guai un ragazzo di 17 anni di New Plymouth, in Nuova Zelanda. Il ragazzo ha filmato un suo amico mentre faceva sesso con una ragazza ubriaca e, poi, ha messo il video su internet. E ha avuto l’attenuante del rugby.

Avrebbe avuto una pena ben più pesante, dopo che il video hard aveva fatto il giro di Facebook, ma il suo avvocato ha convinto il giudice che il ragazzo aveva agito per colpa dei colpi ricevuti giocando a rugby.

Secondo l’avvocato e uno psicologo, infatti, il ragazzo sarebbe stato depresso a causa dei colpi ricevuti in testa giocando a rugby e questo averebbe alterato la sua concezione della realtà, facendogli compiere un gesto che, da sano, non avrebbe fatto.

Il diciassettenne, così, è stato condannato a 125 ore di servizi sociali, quattro mesi di coprifuoco la sera e a pagare circa 3000 euro alla ragazza immortalata nel film.

 

Credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo