Sei Nazioni 2014: Edimburgo, la sfida del Murrayfield a rischio fango

Non solo i parassiti che distruggono il terreno, ma pure il meteo potrebbero creare problemi per la sfida tra Scozia e Inghilterra.

L’anno prossimo avrà un terreno di gioco “ibrido”, in parte in erba in parte sintetico, ma quest’anno rischia di essere un inferno. Di fango e buche. Perché il terreno di gioco del Murrayfield, già devastato dai parassiti, ora potrebbe subire il colpo del ko dal maltempo.

Nel fine settimana è prevista pioggia, tanta pioggia, a Edimburgo e la Calcutta Cup tra Scozia e Inghilterra rischia “di trasformarsi in una farsa”, come ha dichiarato l’ex campione scozzese Peter Wright al Daily Mail. O trasformarsi, quantomeno, in un match molto molto old style.

“Spero di sbagliarmi, ma con i problemi del campo la partita rischia di venir decisa da fattori esterni al gioco. Sarà decisiva la scelta dei tacchetti, soprattutto degli avanti. Tacchetti troppo piccoli faranno scivolare e perdere gli appoggi, tacchetti troppo grandi rischiano di impantanarli nel fango, con il rischio anche di infortuni – ha detto Wright –. Se il punteggio resterà equilibrato, negli ultimi minuti potrebbe essere fondamentale un appoggio mancato in mischia, che regala la punizione decisiva. Ed è brutto pensare che una squadra possa vincere così un match del Sei Nazioni”.

Credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia