Rugby & Boxe: Quade Cooper “Il pugilato aiuta il mio gioco”

Domani l’apertura dei Wallabies salirà sul ring per quello che potrebbe essere il suo ultimo match con i guantoni. Ma lui non ci sta.

Domani salirà nuovamente sul ring per sfidare il boxeur australiano Warren “The Fortress” Tresidder a Brisbane, ma per Quade Cooper questo potrebbe essere il suo ultimo match pugilistico. Ma la talentuosa apertura non ci sta.

Bill Pulver, il capo della Federazione australiana, ha già detto che quando inizieranno le trattative per il rinnovo del contratto con Cooper la questione boxe potrebbe essere sul tavolo. Con un aut aut: o il rugby o il pugilato. Ma il numero 10 dei Reds e dei Wallabies non ci sta.

“La boxe mi ha reso una persona più disciplinata e un migliore atleta, aiutandomi nel mio rugby. Ho una grande passione e amore per questo sport. Non interferisce nel mio rugby e non lascio che lo faccia – ha dichiarato Cooper all’AAP –. Amo entrami gli sport che faccio e non lascerò che uno interferisca con l’altro. Da un lato e dall’altro”.

Insomma, l’apertura non vuole scendere dal ring e lo fa capire all’ARU. “Non ho ancora parlato con Bill Pulver, ma sono sicuro che potremo parlare presto del futuro. Spero presto, ma ora sto pensando all’incontro di mercoledì – dice Cooper, che mette in chiaro –. Mi piacerebbe continuare a farlo e continuerò a farlo. Non faccio, però, programmi. Molti dicono che ho del potenziale nella boxe, ma il potenziale è una cosa, riuscirci è un’altra”.

Credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia