Come iniziare la stagione in Mountain Bike senza infortuni

Un piccola guida per risvegliare ossa e articolazioni addormentate dall’inverno.

di trab


La primavera bussa e con essa la voglia di outdoor. Per la mountain bike una cosa da tenere d’occhio è proprio la preparazione per risvegliare ossa e articolazioni addormentate dall’inverno. E’ indispensabile un allenamento fisico prima di dedicarsi a pedalate impegnative.

In pratica ci vuole un’attività fisica complementare all’andare in bicicletta, questo per non incorrere in fastidiosi infortuni che possono compromettere la stagione. Così si aumenta il tuo stato di salute generale, e si riduce drasticamente il rischio di lesioni durante le uscite in bicicletta. Di seguito 5 consigli per cominciare la stagione ciclistica riducendo in maniera rilevante la possibilità di infortuni. E buona pedalata.

Rispetta i tuoi limiti
Non strafare. Se sei allenato per mantenere un buon ritmo a 30 Km fai 30 Km. Se sei allenato per 10 Km fai solo 10 Km. L’importante in questa fase é risvegliare l’organismo. Pedala solo se sei perfetta salute. Ricorda che tanto il metabolismo é più veloce, tanto i tempi di recupero diminuiscono. Se hai le difese immunitarie ancora basse il rischio di farsi male aumenta.

Esegui esercizi di mobilità articolare
Le lesioni articolari si verificano quando un arto va oltre flessibilità e resistenza, ridotti proprio per periodi di inattività o freddo. Si può ovviare con della ginnastica dedicata alla mobilità articolare per rafforzare legamenti, muscoli e tendini.

Fare esercizi di forza fisica e elasticità
Non è una novità che fare esercizi di carico riduce la possibilità di rotture alle ossa. L’aumento di massa muscolare aumenta anche la capacità ammortizzante del corpo. Inoltre i legamenti, ossa, tendini e muscoli sono maggiormente in grado di resistere alle forze di taglio se sono stati sottoposti ad esercizi di elasticità. Lo stretching è fondamentale.