Fischi, insulti omofobi e arroganza: l’altra faccia del tifo del rugby

Sabato scorso, durante Inghilterra-All Blacks, l’arbitro gallese è stato insultato per le sue preferenze sessuali. E non è stato l’unico caso.

insulti-omofobi-rugby

E’ stato un brutto weekend quello vissuto pochi giorni fa per chi ancora sogna l’isola felice del rugby. Sui campi internazionali, infatti, si sono visti atteggiamenti che di solito si immagina esistano e vivano lontano dalla palla ovale. Dai tifosi inglesi che sovrastano l’haka cantando ‘Swing Low, Sweet Chariot’ (che, per inciso, è una musica americana, dei neri degli Stati del sud e non certo british, ndr.) a quelli gallesi che fischiano il loro stesso calciatore, passando per quei cretini che a Twickenham hanno insultato Nigel Owens con epiteti omofobi.

Tre fatti che poco hanno a che fare con lo sport da gentlemen, con quei valori e quella tradizione che è il vanto e la differenza del rugby. Tre fatti, non i primi né gli ultimi, che stanno facendo rumore in Ovalia e ponendo dubbi su dove sia arrivato il tifo del rugby. Con Nigel Owens, primo arbitro dichiaratamente gay, che dichiara di pensare di lasciare il rugby se non verrà combattuto realmente il dilagare di omofobia e razzismo negli stadi e sui social network.

La RFU ha aperto un’inchiesta sul caso, così come la WRU ha biasimato con vigore quei (presunti) tifosi che hanno fischiato Rhys Priestland nel momento in cui stava calciando. Tutto bello, ma forse non basta. Il confine, come dice lo stesso Owens, tra lo sfottò divertente e l’insulto è sottile, spesso invisibile. E troppo spesso chi va allo stadio quel confine lo supera. Sfogando le proprie frustrazioni su un arbitro, su un giocatore o su una tradizione. Come il peggior ultrà.


!function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0],p=/^http:/.test(d.location)?’http’:’https’;if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src=p+’://platform.twitter.com/widgets.js’;fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document, ‘script’, ‘twitter-wjs’);

Seguici su Google+

I Video di Blogo

Video: punto stampa di Conte a Cerignola