Patty Pravo live al Gran Teatro

“E io verrò un giorno là”: aveva promesso Patty Pravo al Festival di Sanremo, cantandolo in un brano. E sarà a Roma il 29 aprile, tornando a cantare dal vivo al Gran Teatro a Tor di Quinto (ore 21). Sarà sempre lei: la veneziana Nicoletta Strambelli che a sessantuno anni suonati forse non tornerà più


“E io verrò un giorno là”: aveva promesso Patty Pravo al Festival di Sanremo, cantandolo in un brano. E sarà a Roma il 29 aprile, tornando a cantare dal vivo al Gran Teatro a Tor di Quinto (ore 21). Sarà sempre lei: la veneziana Nicoletta Strambelli che a sessantuno anni suonati forse non tornerà più ad appiccicare qualche gomma al microfono. Ma sicuramente tornerà a incantare il pubblico.

Ci saranno tutti coloro i quali l’hanno piazzata, nella serata finale del Festival di Sanremo, al terzo posto. Tutti quelli che le ha fatto ricevere il premio della critica, un secondo posto radio e tv, premio AFI e salire sul podio in tutti i sondaggi. E Patty, dopo aver collezionato 160mila persone nei 15 spettacoli durante il tour estivo 2008. Dopo aver fatto confrontare quattro generazioni di pubblico, si farà accompagnare dalla sua band proponendo tutti i brani contenuti nel live “Arena di Verona 2009”.

Un cd doppio attualmente in commercio e registrato all’Arena il 18 settembre, davanti a 9mila persone. Che, oltre alla canzone sanremese e la cover “E mi manchi tanto”, conta una miscellanea dei suoi successi. Cos’altro aggiungere? Non sarà un “Ragazzo triste” a suggerirci una “Pazza idea”, ma solo Patty Pravo a omaggiare “La bambola” che ancora oggi continua a regalarci un “Pensiero stupendo”. Lo confermano gli oltre 100 milioni di dischi venduti nel mondo. Lo rinnova il concerto: biglietto da 34,50-57,50 euro.