Premiership: sale il salary cap

Secondo la stampa britannica i club inglesi potranno spendere un 10% in più per gli stipendi.

Un aumento di circa il 10% nel tetto salariale, circa 500mila sterline in più da spendere all’anno. E’ questo quello che, secondo le voci, dovrebbe accadere in Inghilterra, soprattutto grazie al ricco accordo con BT per i diritti tv.

Il salary cap attuale è fissato a 4,26 milioni di sterline, cui si aggiunge un giocatore fuori cap e bonus per il vivaio che portano i club di Premiership a poter spegnere annualmente circa 5,2 milioni di sterline in contratti. Ciò, però, non ha evitato ad alcuni campioni di scegliere la Francia, il Top 14 e i contratti ricchi offerti.

Ora, con il nuovo accordo tra la Lnr e Canal+, i club francesi avranno ancora più soldi da mettere sul tavolo e, così, i club inglesi hanno chiesto alla Premiership di venire loro incontro, alzando il tetto salariale, dando così loro la possibilità di trattenere i migliori giocatori. Una richiesta supportata dalla federazione, che teme di vedere un esodo di massa dopo la Rugby World Cup 2015 in Inghilterra, che rischierebbbe di svuotare l’Inghilterra in vista di Giappone 2019.

Credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+