Fantarugby: il Sei Nazioni negli USA? L’Irb ci pensa

Il chief executive dell’Irb, Brett Gosper, ha dichiarato che un match del Sei Nazioni disputato in America sarebbe “fantastico”.

Un’idea folle, assurda, ma forse non impossibile in futuro. Portare un match del Sei Nazioni fuori dal Vecchio Continente, fuori dalle sei regine ovali d’Europa, fin dall’altra parte dell’Oceano. Un’idea lanciata da Brett Gosper, il chief executive dell’Irb, che dopo gli All Blacks vuole far ancora crescere il rugby americano.

“Se la vision del Sei Nazioni combaciasse, sarebbe sicuramente interessante per la crescita del rugby negli Stati Uniti. Bisogna vedere se le nazioni del Sei Nazioni volessero giocare un match negli USA sarebbe qualcosa di fantastico. E puoi allargare il mercato del Sei Nazioni, regalando una folla incredibile. Certo, vanno considerati i diritti tv, i fusi orari, la logistica. Non è facile. Ma è un bel sogno”.

Un sogno che, è certo, porterebbe con sè moltissime polemiche. Mai, infatti, il Sei Nazioni è “espatriato”. Ci sarà, un giorno, una prima volta? In fondo, anche la Bledisloe Cup è stata giocata in Giappone e a Hong Kong, mentre spesso l’NFL ha traslocato a Londra, Wembley.


Seguici su Google+

Ultime notizie su Sei Nazioni

Tutto su Sei Nazioni →