Guinness Pro 12: Halloween rosso sangue per Treviso

Si è appena conclusa la sfida dello Scotstoun tra gli scozzesi e i biancoverdi, decisa dall’espulsione di Anae.

Va di traverso il dolcetto alla Benetton Treviso, che non riesce a fare lo scherzetto ai Glasgow Warriors alla fine di un match equilibrato, dove a pesare è il cartellino rosso ad Albert Anae al 68′, dopo soli 13 minuti in campo. Non può nulla, quindi, la squadra di Casellato che, però, per oltre un’ora ha lottato alla pari con gli scozzesi a Glasgow, ma vede sfuggire all’ultimo almeno il bonus difensivo.

Il primo quarto di gara si apre con lo studio tra le due formazioni, accolte sul campo con la presentazione dell’ovale da parte dell’ex Warriors e miglior marcatore attuale del torneo, Dan Parks. La prima emozione al 6′ quando Horne sbaglia un calcio piazzato e bisognerà attendere il termine del primo quarto di gara per registrare i primi punti. Al 20′ una bella azione dei trequarti scozzesi, infatti, muove palla da destra a sinistra e trova pronto alla prima meta il figiano terribile Matawalu, autentico incubo del Benetton.

Horne non trasforma, ma realizza poi un calcio piazzato dopo una buona iniziativa del seconda linea Nakarawa. Treviso reagisce e arriva vicino alla linea di meta dei padroni di casa, non ottenendo i punti pesanti ma comunque una buona punizione con Jayden Hayward che centra i pali. Sul finire della prima frazione di gioco, Glasgow conquista quattro calci di punizione consecutivi e a pagare per i falli ripetuti è Michele Campagnaro, che viene spedito in panchina per dieci minuti dal signor Davies. Horne realizza il conseguente calcio di punizione, ma Hayward due minuti più tardi accorcia nuovamente e il parziale si chiude sull’11-6.

La ripresa ricomincia con un errore di Horne, chiamato ad indossare la maglia numero 10 al posto dei nazionali Weir e Russell. E così ad approfittarne sono gli ospiti che si portano a -2 con un nuovo tentativo dalla piazzola andato a buon fine da parte dell’estremo Jayden Hayward, che purtroppo però fallisce al 21′ il possibile sorpasso.

A soffrire è la mischia biancoverde che a poco meno di un quarto d’ora dalla fine subisce la spinta nerazzurra e concede ad Horne l’occasione del 14-9. Di male in peggio con Albert Anae, da poco entrato al posto di Matteo Zanusso, che rimedia un cartellino rosso e lascia i suoi con un uomo in meno negli ultimi fondamentali dieci minuti di gara. In pieno recupero, Horne aumenta il divario con un ultimo piazzato che toglie al Benetton anche il meritato punto di bonus.

GLASGOW WARRIORS – BENETTON TREVISO 17-9
Venerdì 31 ottobre, ore 20.35 – Scotstoun, Glasgow
Glasgow: 15 Peter Murchie, 14 Lee Jones, 13 Richie Vernon, 12 James Downey (70′ Connor Braid), 11 DTH van der Merwe, 10 Peter Horne, 9 Niko Matawalu (79′ Murray McConnell), 8 Ryan Wilson (55′ James Eddie), 7 Chris Fusaro, 6 Josh Strauss, 5 Leone Nakarawa, 4 Tom Ryder (71′ Will Bordill), 3 Rossouw de Klerk (70′ Zander Fagerson), 2 Pat MacArthur (55′ Dougie Hall), 1 Ryan Grant
Treviso: 15 Jayden Hayward, 14 Simone Ragusi (70′ Matteo Zanusso), 13 Michele Campagnaro, 12 Enrico Bacchin, 11 Ludovico Nitoglia, 10 Sam Christie, 9 Alberto Lucchese (59′ James Ambrosini), 8 Francesco Minto, 7 Alessandro Zanni (70′ Mat Luamanu), 6 Simone Favaro (70′ Marco Barbini), 5 Corniel Van Zyl (71′ Marco Lazzaroni), 4 Tomas Vallejos, 3 Salesi Manu (40′ Rupert Harden), 2 Davide Giazzon, 1 Matteo Zanusso (55′ Albert Anae)
Arbitro: Ian Davies
Marcatori: 19′ m. Matawalu, 24′ cp. Horne, 29′ cp. Hayward, 36′ cp. Horne, 38′ cp. Hayward, 54′ cp. Hayward, 67′ cp. Horne, 79′ cp. Horne
Cartellini gialli: 35′ Campagnaro
Cartellini rossi: 68′ Anae


Seguici su Google+