Crisi Europa: meeting anglofrancese a Parigi

I boss delle due federazioni si sono incontrati. Tema del giorno la governance dell’ipotetica futura coppa europea di rugby.

Un incontro lunedì per cercare una soluzione comune. A sedersi faccia a faccia sono stati inglesi e francesi, cioè le due nazioni che hanno dato il via al caos europeo degli ultimi mesi. Ma non parliamo dei club, bensì delle Federazioni.

A trovarsi attorno a un tavolo, infatti, sono stati Ian Ritchie e Bill Beaumont della RFU e Pierre Camou, presidente della FFR. Sul tavolo la governance della futura – ipotetica – coppa europea.

Come noto, infatti, mentre i club inglesi (spalleggiati dalle regioni gallesi) puntano ancora a una Champions Cup gestita dai club europei; le Federazioni europee si sono schierate compatte (più o meno) per la continuità della Heineken Cup. La FFR è riuscita, nelle scorse settimane, a rompere il fronte anglofrancese, convincendo i club di Top 14 (o parte di essi) a continuare almeno un anno con l’attuale torneo.

A dividere, però, è la governance. Da un lato, infatti, le federazioni celtiche (Italia compresa) e la RFU vorrebbero mettere nelle mani del Board del Sei Nazioni anche la gestione delle future coppe europee, dall’altro la FFR aveva indicato la Fira (la federazione europea di rugby) come organizzatore. E proprio su questa divisione d’intenti si sarebbe concentrato l’incontro di lunedì, anche se nessuno dei protagonisti ha rilasciato dichiarazioni alla fine.

Credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo