Zebre: per Chistolini, Sarto e Ferreira una multa e di nuovo il campo

La franchigia federale ha comunicato la sanzione per i tre giocatori che non avevano cenato con la squadra alla viglia della sfida con Brive.

Il Comitato di Presidenza delle Zebre, composto dal Presidente Pier Luigi Bernabò e dai Vicepresidenti Giorgio Bergonzi e Artemio Carra, ha annunciato di aver preso atto che i tesserati Dario Chistolini, Andries Ferreira e Leonardo Sarto, in occasione della trasferta a Brive-la-Gaillarde per il 2° turno di EPCR Challenge Cup, la sera antecedente alla partita – senza aver preventivamente richiesto autorizzazione – hanno deciso di allontanarsi dall’albergo e di non cenare con la squadra.

Il Comitato di Presidenza ha ritenuto tale comportamento non giustificabile e inaccettabile nei confronti della Società, dello staff e dei compagni e ha deciso di sanzionare gli atleti con una deplorazione scritta ed una multa. La Società, come si legge nel comunicato, vuole ribadire in questa circostanza che la disciplina e il rispetto sono principi imprescindibili per la costruzione e la crescita di un club che deve competere a livello internazionale. La Società comunica infine che l’importo delle multe sarà destinato dalle Zebre a opere di solidarietà e, nel contempo, esprime apprezzamento per le scuse che i giocatori hanno rivolto a tutte le componenti del club.

Insomma, alla fine tutto si è chiuso con una multa e una “nota sul diario”, come era facilmente immaginabile. Un gesto, quello dei tre atleti, stupido, ma che non costerà a Leonardo Sarto e Dario Chistolini il posto in nazionale in vista dei prossimi test match dell’Italrugby a novembre.


Seguici su Google+