Usain Bolt positivo al COVID-19 dopo festa di compleanno in Giamaica

Il 34enne, positivo al COVID-19 e senza sintomi, aveva festeggiato il suo compleanno venerdì scorso con una grande festa nella sua villa in Giamaica

L’ex velocista giamaicano Usain Bolt, detentore del record mondiale dei 100 e 200 metri piani, ha annunciato con un breve video via Twitter di esser risultato positivo al COVID-19 e di essere in isolamento in attesa che l’infezione faccia il suo corso e i nuovi tamponi diano esito negativo.

Il 34enne aveva festeggiato il suo compleanno venerdì scorso con una grande festa nella sua villa in Giamaica a cui avevano preso parte, tra gli altri, la sua compagna Kasi Bennet e i calciatori Leon Bailey e Raheem Sterling.

Il campione ha spiegato di non avere i sintomi dell’infezione. Al momento non si hanno notizie circa i risultati dei tamponi tra tutti i partecipanti alla festa di Bolt, criticata nei giorni scorsi dalla stampa locale perché, stando a quanto trapelato, i partecipanti non indossavano la mascherina né hanno praticato il distanziamento sociale.

La situazione COVID-19 in Giamaica non è ancora preoccupante, ma le autorità temono che la curva dei contagi sia in salita. Ad oggi su 3 milioni di abitanti sono stati confermati 1.413 casi e 16 decessi legati al COVID.

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia