Milano-Sanremo 2020: Van Aert beffa Alaphilippe. 5° Nizzolo

Sul podio anche Michael Matthews.

Un anno fa Julian Alaphilippe trionfava alle Strade Bianche e alla Milano-Sanremo (oltre che in due tappe della Tirreno-Adriatico), quest’anno ha ceduto lo scettro a Wout Van Aert che, dopo il trionfo sulle polverose strade toscane di una settimana fa, ha compiuto oggi l’accoppiata aggiudicandosi la Classicissima e battendo in volata proprio il suo (comunque straordinario) predecessore. È stato uno sprint a due entusiasmante che si è concluso poi, dopo il traguardo, con un lungo abbraccio tra i due giovani campioni.

Sul podio della Milano-Sanremo sale anche Michael Matthews che si è aggiudicato lo sprint del gruppo, arrivato due secondi dopo i due fenomeni. Quarto Peter Sagan, che poco prima del Poggio aveva lanciato in fuga il suo compagno Daniel Oss, quinto l’ex campione italiano Giacomo Nizzolo, il migliore degli azzurri.

In questa anomala Milano-Sanremo, classicissima di primavera che si è invece corsa in piena estate e senza pubblico, le emozioni non sono mancate a conferma del fatto che il ciclismo, anche dopo lunghi mesi di sosta, è sempre capace di regalare grandissimi sfide e quella di oggi tra Van Aert e Alaphilippe è certamente una delle più belle e quasi certamente destinata a ripetersi nelle prossime gare e nei prossimi anni.

Qui di seguito la top-ten finale della Milano-Sanremo 2020.

1) Wout Van Aert (Team Jumbo-Visma) 7h 16′ 09″
2) Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step) s.t.
3) Michael Matthews (Team Sunweb) +2″
4) Peter Sagan (Bora-Hansgrohe)
5) Giacomo Nizzolo (NTT Pro Cycling)
6) Dion Smith (Mitchelton-Scott)
7) Alex Aranburu (Astana Pro Team)
8) Greg Van Avermaet (CCC Team)
9) Philippe Gilbert (Lotto Soudal)
10) Matej Mohorič (Bahrain-McLaren)