Alex Zanardi trasferito in un centro di neuroriabilitazione nel Lecchese

“Si è concluso il programma di sedo-analgesia al quale era sottoposto l’atleta”.

La direzione sanitaria dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese ha comunicato che Alex Zanardi ha concluso il programma di sedo-analgesia al quale è stato sottoposto dal 19 giugno, giorno dell’incidente, fino ad ora presso il Policlinico Santa Maria alle Scotte di Siena. Sarà trasferito presso una struttura di neuroriabilitazione nel Lecchese, Villa Beretta.

L’ospedale ha spiegato che “dopo la sospensione della sedazione, la normalità dei parametri cardio-respiratori e metabolici, la stabilità delle condizioni cliniche generali e del quadro neurologico hanno consentito il trasferimento del campione in un centro specialistico di recupero e riabilitazione funzionale”.

Il direttore generale dell’Aou Senese Valtere Giovannini ha detto:

“I nostri professionisti rimangono a disposizione di questa straordinaria persona e della sua famiglia per le ulteriori fasi di sviluppo clinico, diagnostico e terapeutico, come sempre accade in questi casi. Ringrazio di cuore l’équipe multidisciplinare che ha preso in cura Zanardi mettendo in campo una grande professionalità, riconosciuta a livello nazionale e non solo”

E ha aggiunto:

“L’atleta ha trascorso oltre un mese nel nostro ospedale: è stato sottoposto a tre delicati interventi chirurgici e ha mostrato un percorso di stabilità delle sue condizioni cliniche e dei parametri vitali che ha permesso la riduzione e sospensione della sedazione, e la conseguente possibilità di poter essere trasferito in una struttura per la necessaria neuro-riabilitazione. Tre interventi chirurgici e le condizioni che progressivamente si stabilizzavano hanno reso possibile intravedere un percorso di neuroriabilitazione che è la cura più necessaria in questo momento per Alex Zanardi”

Giovannini ha poi sottolineato come Alex Zanardi non sia solo un atleta, ma un esempio di vita per tutti.

I Video di Blogo