Volley: Conegliano e Lube sul tetto del mondo

Volley, Mondiale per Club: Conegliano ha vinto tra le donne e la Lube tra gli uomini

A poche ore di distanza dalla vittoria da parte di Conegliano nel Mondiale per club del volley femminile è arrivato anche il successo della Lube in quello maschile. La squadra marchigiana ha sconfitto nella finale di Betim i brasiliani e padroni di casa del Sada Cruzeiro. Il punteggio finale è stato di 3-1 (25-23; 19-25; 31-29; 25-21) e questo successo per la squadra di Civitanova ha il sapore del riscatto, dopo le sconfitte nell’ultimo atto dell’edizione 2017 contro i russi dello Zenit-Kazan e in quella dell’anno scorso contro Trentino Volley.

Con questo successo la Lube ha messo in bacheca l’unico trofeo che mancava nel suo palmares, già arricchito in questa stagione con la vittoria del quinto campionato italiano e della seconda Champions League.

Ad alzare il trofeo al cielo è stato l’azzurro Osmany Juantorena, arrivato oggi alla quinta vittoria di questo trofeo dopo i 4 successi consecutivi con il Trentino Volley ottenuti tra il 2009 ed il 2012.

Pietro Bruno Cattaneo, presidente della Federazione Italiana Pallavolo, ha salutato con entusiasmo il successo delle due squadre italiane: “Sono davvero orgoglioso di Conegliano e Civitanova. Entrambe hanno compiuto una grandissima impresa, battendo le più forti formazioni del panorama mondiale. Abbiamo vissuto delle splendide giornate seguendo con grande passione e tifo le gare dei due tornei mondiali. Voglio rivolgere da parte di tutta la Federazione Italiana Pallavolo le più sentite congratulazioni a Conegliano e Civitanova, così come all’Igor Gorgonzola Novara, per lo straordinario Mondiale di club disputato. Con i loro successi hanno permesso ancora una volta al volley italiano di imporsi da protagonista sulla scena internazionale”.

Volley: Conegliano vince il Mondiale per club femminile

conegliano mondiale club volley femminile

Conegliano vince il Mondiale per club di volley femminile. Il club veneto, trascinato da una incontenibile Paola Egonu, si è sbarazzata in quattro set delle turche dell’Eczacibasi: questi i parziali: 22-25, 25-14, 25-19, 25-21. Conegliano cede solo il primo set, quando le avversarie recuperano un passivo di 8 punti e chiudono a 25 contro 22. Dal secondo set in poi è stato monologo delle venete, con la Egonu a fare la parte del martello: 33 punti per l’azzurra.

Quarto posto per Novara, che non riesce a centrare il terzo gradino del podio perdendo 3-0 (parziali 26-24, 25-23, 25-21) contro l’altra squadra turca in gara, il VakifBank.