Francia: Boudjellal vuole portare il governo ovale in tribunale

Il presidente del Tolone pronto a denunciare l’Irb per ‘abuso di potere’ riguardo l’utilizzo dei giocatori in nazionale.

mourad boudjellal

Dalle parole (tante, troppe) ai fatti. Mourad Boudjellal, il presidente del Tolone, è pronto a portare l’International Rugby Board in tribunale, denunciando il governo mondiale della palla ovale di ‘abuso di potere’. Il casus belli, come sempre, i giocatori convocati dalle nazionali e pagati dal club.

Una guerra non in solitaria, visto che il francoalgerino avrebbe l’appoggio anche dei club inglesi in questa sua battaglia. Una guerra annunciata già da mesi, ma che ora sembra spostarsi dalle pagine dei giornali alle aule dei tribunali parigini.

“Stiamo parlando con i nostri avvocati a Parigi per capire se rivolgerci al tribunale amministrativo o a quello di commercio. Le regole dell’Irb non prevedono che le Federazioni paghino i club per i giocatori, ma l’Irb è guidata dalle Federazioni. E’ un conflitto d’interesse, con loro che decidono e noi che paghiamo”.

Una posizione dura, ma non assurda. E Mourad Boudjellal non vuole venir visto come un Don Chisciotte che combatte contro i mulini a vento, o un rivoluzionario, ma semplicemente una persona che guarda al rugby di oggi.

“Non voglio guidare una rivoluzione, ma solo che le regole siano adattate alla realtà di oggi. Sono regole assurde che arrivano da un’era amatoriale e che, allora, non creavano problemi perché i giocatori erano praticamente non pagati e le nazionali portavano soldi, non li toglievano. Ma il rugby va avanti, dobbiamo aggiornarci e capire che siamo nel 2014”.


Seguici su Google+