Super Rugby: entra il Giappone, ma si giocherà (anche) a Singapore

L’annuncio arriverà nei prossimi giorni, ma ormai è sicuro che il 18° team del torneo sarà nipponico.

Alla fine ha vinto il buonsenso. Sarà il Giappone a mandare una squadra nel Super Rugby 2016, la stagione in cui il torneo dell’Emisfero Sud verrà allargato a 18 squadre. Battuta la concorrenza – economica, ma non sportiva – di Singapore, che comunque non viene completamente escluso.

La scelta di Singapore era appoggiata dal Sud Africa, che cercava una trasferta più comoda ed economica rispetto al tour de force che obbligherà i club sudafricani ad arrivare in Giappone. Proprio per questo, per battere le resistenze sudafricane, la federazione giapponese ha deciso di coinvolgere proprio Singapore, disputando alcuni dei match casalinghi nel Singapore National Stadium.

Facile immaginare che questi incontri (si parla di quattro partite l’anno) saranno proprio quelle che vedranno la squadra nipponica ospitare i club sudafricani, che così dovranno affrontare un viaggio di 10 ore e non uno di 18 ore, come invece per raggiungere il Giappone. Insomma, un accordo che salva l’aspetto sportivo (il Giappone è una realtà credibile, Singapore no), l’aspetto logistico e quello economico.


Seguici su Google+

I Video di Blogo

Il video degli sciatori ammassati nella funivia a Cervinia