Giro d’Italia 2019, 16a tappa: Giulio Ciccone vince a Ponte di Legno. Carapaz resta in Rosa

Giro d’Italia 2019: Giulio Ciccone ha vinto la sedicesima da Lovere (BG) a Ponte di Legno (BS). La classifica di tappa e quella generale.

L’italiano Giulio Ciccone del team Trek-Segafredo ha vinto la sedicesima tappa del Giro d’Italia 2019, quella che da Lovere (BG) ha portato i corridori fino a Ponte di Legno (BS) in un difficile percorso alpino di ben 194 chilometri e con fino a 4800 metri di dislivello.

Complice anche l’ondata di maltempo che ha travolto tutto il Paese in questi ultimi giorni, la tappa odierna è stata particolarmente difficile per i corridori, costretti a temperature inferiori ai 7 gradi, asfalto bagnato e pericolose discese, anche in picchiata, di diversi chilometri nella zona del Passo del Mortirolo.

Al secondo e terzo posto si sono classificati il ceco Jan Hirt dell’Astana Pro Team e l’italiano Fausto Masnada del team Androni Giocattoli-Sidermec.

Vincenzo Nibali si è posizionato quarto ed è riuscito a recuperare 1’23” su Roglic e conquistare così il secondo posto nella classifica generale.

La Maglia Rosa resta anche stavolta a Richard Carapaz (Movistar Team), leader della classifica generale. Questi i primi dieci oggi al traguardo della tappa Lovere-Ponte Di Legno lunga 194 km:

1) Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) 5h 36’ 24”
2) Jan Hirt (Astana Pro Team) 0′ 00″
3) Fausto Masnada (Androni Giocattoli-Sidermec) +1′ 20″
4) Vincenzo Nibali (Bahrain Merida) + 1′ 41″
5) Hugh John Carthy (EF Education First) +1′ 41″
6) Richard Carapaz (Movistar Team) +1′ 41″
7) Mikel Landa (Movistar Team) + 1′ 41″
8) Joseph Dombrowski (EF Education First) + 1′ 41″
9) Damiano Caruso (Bahrain-Merida) +1′ 49″
10) Mattia Cattaneo (Androni Giocattoli – Sidermec) +2′ 03″

E queste sono le prime posizioni in classifica generale dopo 16 tappe:

1) Richard Carapaz (Movistar) 70h 02’ 05”
2) Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) +01′ 47″
3) Primoz Roglic (Team Jumbo-Visma) +02′ 09″
4) Mikel Landa (Movistar) +03′ 15″
5) Bauke Mollema (Trek-Segafredo) +05′ 00″
6) Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) +05′ 40″
7) Miguel Angel Lopez (Astana) +06′ 17″
8) Simon Philip Yates (Mitchelton-Scott) +06′ 46″
9) Pavel Sivakov (Team Ineos) +07′ 51″
10) Jan Polanc (UAE Team Emirates) +08′ 06″