Guinness Pro 12: Bisegni “La strada delle Zebre è quella giusta”

Il giovane centro della franchigia federale è una delle note più positive dell’inizio di stagione italiano.

Dopo un avvio non facile, le Zebre nelle ultime due uscite sono riuscite a battere l’Ulster e sono state vicine al colpo anche con gli Ospreys. Certo, con i gallesi è stata la difesa a fare la parte del leone, ma l’unica meta del match l’ha realizzato il giovane Giulio Bisegni.

Una meta nata con un lungo contrattacco e conclusa ottimamente dall’ex centro della Lazio, che ha lasciato sull’erba un avversario per poi schiacciare in meta. Un avvio di stagione positiva per il ventiduenne, che però resta con i piedi per terra.

“Questa nuova esperienza è eccezionale. Mi trovo benissimo con i miei compagni e i tecnici sono molto professionali e sempre disponibili. Sto vivendo un sogno, è una chance unica per la mia carriera. Certo, sono felice personalmente, ma so che non abbiamo ancora ottenuto nulla”.

Così Bisegni sul sito ufficiale della Guinness Pro 12, e dopo aver parlato di sé e delle sue sensazioni in una stagione in cui è stato titolare in quattro match su cinque, il trequarti guarda alle prestazioni delle Zebre.

“Le Zebre non erano la squadra da battere l’anno scorso e, ovviamente, non lo è neanche ora, ma stiamo decisamente andando nella direzione giusta e abbiamo fato un ottimo lavoro questa estate. Stiamo crescendo, siamo efficienti nelle fasi statiche e giochiamo bene in difesa. Stiamo lavorando sulle fasi offensive, dove ancora mancano gli automatismi”.

E proprio all’attacco ancora da migliorare e a una sicurezza nei propri mezzi da far crescere sono i punti su cui Bisegni ammette le Zebre hanno ancora il gap maggiore con le avversarie e che è costato il successo con l’Ulster.


Seguici su Google+

I Video di Blogo