I residenti del quartiere Ostiense: no all’apertura dei locali fino alle 4 del mattino

Ci scrive il Comitato di Quartiere Ostiense per segnalarci un’annosa questione della quale vi avevamo già parlato poche settimane fa. I residenti del rione tanto caro a Ferzan Ozpetek sono sempre più sul piede di guerra contro la possibilità per i locali notturni di via Libetta, via degli Argonauti e via del Commercio di protrarre

Ci scrive il Comitato di Quartiere Ostiense per segnalarci un’annosa questione della quale vi avevamo già parlato poche settimane fa. I residenti del rione tanto caro a Ferzan Ozpetek sono sempre più sul piede di guerra contro la possibilità per i locali notturni di via Libetta, via degli Argonauti e via del Commercio di protrarre l’orario di apertura fino alle 4 del mattino come regolarmente avviene.

I cittadini dell’Ostiense vorrebbero infatti che fosse imposta anche per le strade suddette l’esclusione di ogni deroga dall’orario di chiusura ordinaria fissata per le ore 2. A tal fine sarebbe già stata avviata una raccolta firme che domenica 26 aprile proseguirà di fronte alla chiesa di San Benedetto in Via del Gazometro.

L’impresa è piuttosto ardua, le discoteche (e non solo) presenti sul territorio rischierebbero di chiudere di fronte a un orario così restrittivo e pertanto difficilmente permetterebbero l’accoglimento delle richieste dei residenti come già avvenuto per le cornetterie notturne.

Ma è anche vero che i cittadini dell’Ostiense sono stremati dall’inquinamento acustico che interessa il loro territorio il venerdì e il sabato notte in particolare. D’altra parte l’incremento dei locali notturni ha portato a ben 18 le discoteche presenti sul territorio senza contare le cornetterie, i pub e i ristoranti.

Un po’ troppe per la pazienza di chi nel fine settimana vuole riposare tranquillamente nella propria abitazione.

I Video di Blogo