Nonna Lupa, senza età

Quale data migliore di oggi per ricordare la Mamma di Roma? La Lupa capitolina, insomma la nostra nonna. Il mito della Lupa è da ricercare nella religione pagana che vede la lupa come animale sacro al dio Marte, ma come sempre al sacro va aggiunto il profano, soprattutto a Roma. In latino infatti il termine


Quale data migliore di oggi per ricordare la Mamma di Roma? La Lupa capitolina, insomma la nostra nonna. Il mito della Lupa è da ricercare nella religione pagana che vede la lupa come animale sacro al dio Marte, ma come sempre al sacro va aggiunto il profano, soprattutto a Roma. In latino infatti il termine “lupa” significa “prostituta”. Dunque i fondatori di Roma (che poi è uno solo), secondo questa versione poco edificante, sarebbero stati allevati, allattati o nati da una prostituta. Cioè sarebbero “figli della lupa”, come noi ne siamo appunti i “nipoti”…

Del resto “figli della lupa” furono chiamati, durante il ventennio, i bambini tra i cinque e gli otto anni inquadrati nell’organizzazione ricreativa rivolta all’educazione fisica e morale secondo i canoni fascisti. Il recente giallo poi, e le polemiche sulla datazione originale (che anche qui non sono mancate) della scultura al Palazzo dei Conservatori non fanno altro che dimostrare che siamo proprio suoi nipoti. Perché Mater semper certa, ma la nonna?