Rugby femminile: il Gerundi non ce la fa, addio Serie A

La squadra che partecipava al massimo campionato italiano femminile ha annunciato di essersi ritirata.

Un avvio di stagione difficilissimo, un salto di qualità affrontato con passione, impegno, voglia, ma che si è scontrato con la realtà dei fatti. Ma le ragazze del Gerundi hanno lottato weekend dopo weekend, nonostante le pesanti sconfitte. Ma ora devono alzare bandiera bianca.

Problemi economici e organizzativi, come si può leggere in una lettera aperta su Facebook, infatti obbligano il Gerundi a ritirarsi dalla Serie A femminile di rugby e questo weekend non saranno in campo contro il Riviera del Brenta.

Un addio doloroso, un ritorno alle origini (parteciperanno alla Coppa Italia seven, ndr.), ma il coraggio di fermarsi quando si capisce che per diversi motivi non si può più andare avanti. “Arrancando siamo riuscire a concludere l’andata, ma giunte ad oggi, non siamo in grado di proseguire.. il prezzo da pagare risulterebbe davvero troppo elevato e tutto quanto a disposizione è già stato speso per permetterci le trasferte e gli allenatori la domenica” leggiamo sulla pagina fb di Ladies Rugby Club.

Un addio che fa male, alla fine di mesi difficili che hanno messo in luce alcuni problemi che riguardano non solo il rugby femminile, ma l’intero movimento ovale italiano. Dove scendere in campo è difficile per molti, troppi.

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo