Mondiali 2015: Namibia, due dopati nella sfida di qualificazione

I due nazionali sono stati trovati positivi alla Dimetilamilamina dopo la sfida, vinta, contro la Tunisia.

Due giocatori della nazionale della Namibia sono stati squalificati per sei mesi dopo essere stati trovati positivi a un controllo antidoping lo scorso giugno, al termine di un match di qualificazione per la Rugby World Cup 2015.

Malcolm Moore (ala) e Carel Swanepoel (tallonatore) sono stati trovati positivi alla Dimetilamilamina, una sostanza simile all’anfetamina e viene utilizzato per bruciare i grassi. Il test è stato effettuato lo scorso 15 giugno, dopo la partita vinta dalla Namibia per 45 a 13 contro la Tunisia, promuovendo la Namibia nella Division 1A del girone africano per la qualificazione mondiale (nella foto la squadra festeggia il successo).

Sia Moore sia Swanpoel erano titolari in quel match, con il tallonatore che è stato anche ammonito nell’occasione. Per loro sei mesi di stop, a partire dallo scorso 19 giugno, quando sono stati sospesi provvisoriamente, e – dunque – potranno tornare in campo il 18 gennaio prossimo.

Credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo