Benetton Treviso: Franco Smith “Ho la coscienza a posto”

Il tecnico esonerato dei veneti, che comunque resterà al suo posto fino al prossimo weekend, parla per la prima volta.

Dopo aver preferito non commentare a caldo l’esonero, oggi sulle pagine dei quotidiani trevigiani sono arrivate le parole di Franco Smith, che guiderà la Benetton ancora due settimane prima di lasciare il posto a Marius Goosen.

“Non sono felice, comunque ho la coscienza a posto, non mi sono mai tirato indietro e sono sempre stato lo stesso – le parole di Smith al Gazzettino, che prosegue -. Questa è una stagione difficile, c’erano tante attese attorno alla squadra ma può anche succedere che qualcosa non vada per il verso giusto. […] Vorrei andarmene almeno con un risultato positivo, so che non è impossibile e sento che la vittoria sta per arrivare. […] Dobbiamo avere fiducia in noi stessi e soprattutto sfruttare ogni opportunità, non aspettare l’azione successiva”.

Parole cui si aggiungono quelle rilasciate alla Tribuna di Treviso, riguardo alla questione mai chiaramente risposta sulla stampa se l’addio (di oggi, ma anche quello previsto per fine stagione) fosse voluta da lui o dalla società (in verità il tweet di luglio è stata una mossa per anticipare la volontà della Benetton di non rinnovargli il contratto a fine stagione. Mossa non apprezzata in società, ndr.). “Ora non ha più alcuna importanza, importante è fare quello che si può adesso – dice Smith, che poi fa il punto sull’avvio non facile di stagione -. “n 6 mesi non si diventa né brocchi né campioni, compreso l’allenatore. Mi dispiace, ma va benissimo se è la cosa migliore per la squadra”.

Credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo