Pro 12: Zebre, troppo Ulster a Parma

Si è appena concluso il match di Parma tra la franchigia federale e i nordirlandesi

Resta in partita a lungo la franchigia federale, ma è troppo forte l’Ulster per Leonard e compagni. Che cedono, nonostante una meta di Guglielmo Palazzani, schierato a estremo da Andrea Cavinato.

Si inizia con lungo attacco delle Zebre dai propri ventidue sino ai dieci metri avversari, con palla persa in avanti da Vunisa. Ancora Zebre in avanti nella prima fase di gara, con D’Apice che libera Ryan ma una nuova perdita di possesso vanifica gli sforzi italiani.

All’ottavo su mischia avversaria gli avanti bianconeri girano il pack avversario e conquistano un piazzato: ci prova Garcia dalla lunga distanza e smuove il risultato portando Bortolami e compagni in vantaggio sul 3-0 ma Ulster replica immediatamente all’undicesimo su un tenuto di Cattina sui propri ventidue con Jackson.

Ancora una serie infinita di fasi offensive per le Zebre, che si infrangono ripetutamente sulla linea difensiva biancorossa, costretta comunque ad arretrare ed a concedere al piede di Garcia, da favorevolissima posizione, il piazzato del 6-3 poco dopo il quarto d’ora.

Ulster è pericolosa al ventesimo, con Cave che apre spazi nella difesa italiana, costretta ad un affannoso recupero al largo per evitare la meta del sorpasso. Le Zebre perdono Ryan per un infortunio al costato ed al ventiduesimo Jackson centra i pali dopo un fallo bianconero su punto d’incontro, riequilibrando il punteggio. Al ventisettesimo la prima meta di giornata porta la firma di Cave: il secondo centro di Ulster finalizza una veloce azione sulla chiusa, andando in mezzo ai pali. Jackson trasforma il 6-13.

E’ il momento più complicato per le Zebre, che perdono un nuovo possesso ma riescono ad arginare una nuova ondata offensiva irlandese, andando in riposo sul 6-13. Si riprende e le Zebre partono con l’acceleratore premuto, Vunisa il varco verso la meta ma l’arbitro non concede il vantaggio, assegnando una punizione che Iannone calcia in touche.

I padroni di casa tornano ancora una volta senza punti dall’incursione nei ventidue avversari, Ulster invece allunga dalla piazzola con il solito Jackson al settimo dopo un fuorigioco zebrato: 6-16. Situazione che si ripete al cinquantesimo, con il dieci nordirlandese che porta lo score sul 6-19.

A riaprire il match al 13′ ci pensa Palazzani, che finalizza oltre la linea una lunga azione innescata da un break sull’asse Venditti-Geldenhuys. Orquera, da poco entrato per Iannone, sbaglia la trasformazione: è 11-19, ma Bortolami e compagni di credono ed accelerano, mandando in affanno la difesa avversaria. Al ventiseiesimo Jackson ha sul piede la palla che può chiudere il match su calcio piazzato, riportando i suoi a più undici, ma colpisce il palo da ottima posizione.

L’ultimo quarto d’ora vede le Zebre ed Ulster alternarsi in attacco – per i padroni di casa un bel break di Mauro Bergamasco, non sostenuto adeguatamente dai compagni – ma il risultato non si sblocca più. 

ZEBRE – ULSTER 11-19
Sabato 30 novembre, ore 15.00 – Stadio XXV Aprile, Parma
Zebre: 15 Guglielmo Palazzani, 14 Leonardo Sarto, 13 Kameli Ratuvou, 12 Gonzalo Garcia, 11 Giovanbattista Venditti, 10 Tommaso Iannone, 9 Brendon Leonard, 8 Samuela Vunisa, 7 Nicola Cattina, 6 Mauro Bergamasco, 5 Marco Bortolami, 4 Quintin Geldenhuys, 3 David Ryan, 2 Tommaso D’Apice, 1 Matias Aguero
In panchina: 16 Andrea Manici, 17 Salvatore Perugini, 18 Luciano Leibson, 19 Emiliano Caffini, 20 Filippo Cristiano, 21 Alberto Chilloni, 22 Luciano Orquera, 23 Roberto Quartaroli
Ulster: 15 R Andrew, 14 Andrew Trimble, 13 Darren Cave, 12 Luke Marshall, 11 Craig Gilroy, 10 Paddy Jackson, 9 Paul Marshall, 8 Roger Wilson, 7 Mike McComish, 6 Robbie Diack, 5 Dan Tuohy, 4 Neil McComb, 3 John Afoa, 2 Rob Herring, 1 Tom Court
In panchina: 16 Niall Annett, 17 Callum Black, 18 Declan Fitzpatrick, 19 Craig Joyce, 20 Sean Doyle, 21 Michael Heaney, 22 James McKinney, 23 Michael Allen
Arbitro: Andrew McMenemy
Marcatori: 9′ cp. Garcia, 11′ cp. Jackson, 16′ cp. Garcia, 23′ cp. Jackson, 27′ m. Cave tr. Jackson, 48′ cp. Jackson, 51′ cp. Jackson, 56′ m. Palazzani 

Credit image by Zebre Rugby

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo