Affari italiani: Parisse parla, delle critiche, di Allan (ma non di Lo Cicero)

Dopo le polemiche degli ultimi giorni il capitano azzurro ha parlato sulle pagine del Corriere dello Sport.

E’ al centro dell’attenzione in questa settimana post Test Match. Criticato, messo in discussione, ma anche lodato, soprattutto è stato al centro della polemica tra lui e il suo ex compagno Andrea Lo Cicero. Ora, sulle pagine del Corriere dello Sport, parla lui. Sergio Parisse.

Una lunga intervista fatta da Francesco Volpe, dove si parla di tanto, ma dove i punti più interessanti sono proprio le critiche subite e la prestazione del giovane Tommaso Allan, che a caldo il capitano pareva aver criticato. Ecco i passaggi più interessanti.

Capitolo critiche. “Le accetto e le rispetto. Anch’io sono molto esigente con me stesso. Magari considero di più quelle che arrivano dai tecnici o dai compagni, che mi conoscono meglio, ma credo sia giusto che addetti ai lavori e tifosi esprimano il proprio giudizio. Ho una grande fiducia nelle mie capacità e le critiche mi motivano. L’importante è che non si creda che sono un presuntuoso”.

Capitolo Allan. “Mi ha chiesto lui di andare per i pali da metà campo. […] Tommaso aveva già fallito un calcio e non potevo negargli l’opportunità di riprovarci, Sarebbe suonata come una bocciatura. Mi è piaciuto il suo atteggiamento. […] E’ giovane, ma ha qualità e personalità. Non ha paura di prendersi rischi e responsabilità. Nel gruppo è timido, ma in campo parla; si fa sentire”.

Credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+