La notte bianca dell’Unicef

L’UNICEF Italia ha deciso di aprire le porte della sua sede di Roma, in via Palestro 68 nella zona di Piazza Indipendenza-Stazione Termini, per farla conoscere ai più piccoli in occasione della Notte Bianca. L’intenzione è quella di mettere a disposizione dei bambini e degli adulti che li accompagnano, ogni angolo della sede. Quale opportunità

di paola10

L’UNICEF Italia ha deciso di aprire le porte della sua sede di Roma, in via Palestro 68 nella zona di Piazza Indipendenza-Stazione Termini, per farla conoscere ai più piccoli in occasione della Notte Bianca. L’intenzione è quella di mettere a disposizione dei bambini e degli adulti che li accompagnano, ogni angolo della sede. Quale opportunità migliore, mi domando, per conoscere meglio e più da vicino questa principale organizzazione mondiale che opera per la difesa dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in ben 155 paesi in via di sviluppo? Il 9 settembre, quindi, dalle 19 alle 3 del mattino, si potranno visitare i locali della sede nazionale, incontrare gli ambasciatori UNICEF e i personaggi che gravitano intorno all’universo della lotta per la tutela dei diritti dei bambini, a cui, perché no, porre qualche domanda…I più piccoli, invece, potranno partecipare ai giochi e ai laboratori organizzati apposta per loro sui temi della pace, e ascoltare fiabe e musiche su dei tappeti di moquette dove potranno leggere e scrivere. Ma non è finita qui. I protagonisti della “piccola” Notte Bianca a loro dedicata da UNICEF, potranno lasciare il segno indelebile del loro passaggio: l’impronta della mano sul muro di ingresso che riporta la frase “Uniti per i bambini. Uniti per la pace”.

I Video di Blogo