Eccellenza: Mogliano si prende Kudin e Saccardo

I veneti hanno ufficializzato l’arrivo del tallonatore del San Donà e della terza linea dei Cavalieri Prato.

Altri due arrivi a Mogliano e un altro addio a Prato. Nel weekend la società veneta, infatti, ha annunciato l’arrivo in biancoblu di Amar Kudin e di Alberto Saccardo.

Il Mogliano ha annunciato di avere positivamente concluso le trattative per l’acquisizione di Amar Kudin. Tallonatore agile e dinamico proveniente dal San Donà. Nell’ultima stagione in Eccellenza, Amar ha disputato 19 partite partendo per 17 volte da titolare. Due la mete segnate e 1.111 i minuti complessivamente giocati.

“Sono felicissimo per l’occasione che mi è stata data, ho sempre visto Mogliano come un obiettivo da raggiungere per l’ottimo gioco a cui ci ha abituati. Ritengo importante anche la possibilità di crescere come giocatore disputando una coppa europea, inoltre il gruppo che troverò ha giocatori di ottima qualità e con molti di loro sono amico da tempo. Ritagliarmi un posto da titolare sarà una delle prime sfide che mi si presenteranno di fronte, non vedo l’ora di iniziare. Al tempo stesso volevo anche ringraziare la mia ex. società, il Rugby San Donà, per le opportunità e la fiducia che mi ha dato in questi due anni fantastici”.

Inoltre è stato perfezionato anche l’importante acquisto di Alberto Saccardo. Terza linea di grande spessore proveniente dai Cavalieri Prato. Notevoli le sue doti fisico-tecniche. “Con le dovute proporzioni – ci dice lui stesso – mi rispecchio abbastanza nelle caratteristiche di Julien Bonnaire, giocatore del Clermont e della Francia. E un giocatore che mi piace davvero tanto”. Alberto è cresciuto nelle fila del Petrarca Padova e con la formazione veneta ha giocato in prima squadra dal 2005 al 2008. Successivamente ha disputato tre stagioni con la Rugby Roma per poi passare ai Cavalieri Prato nel 2011 e rimanere con il Club toscano fino ad oggi. In azzurro Saccardo ha fatto la trafila con le formazioni giovanili dall’U17. Un Mondiale con l’U19 a Durban, un anno da capitano con l’U21 disputando 6 Nazioni e Mondiale di categoria, poi un altro 6 Nazioni U21 nel 2006. Nell’ultima stagione con Prato ha collezionato 26 partite tra Eccellenza e Challenge Cup, inoltre una presenza in Pro 12 come permit player alle Zebre. Complessivamente 1784 minuti giocati e due mete realizzate.

“Sono molto emozionato per questa nuova esperienza, Mogliano negli ultimi anni è stata una squadra di alto livello nel nostro campionato ed ha espresso un gioco spettacolare e bello da vedere. Voglio comunque ringraziare il mio ex allenatore Pratichetti e i mie compagni per aver tenuto il gruppo unito malgrado le difficoltà e il ds Gabriele Lai per avermi scelto ed avermi dato la possibilità di passare dei momenti indimenticabili. Non voglio dimenticare nemmeno tutti i tifosi che ci hanno sempre sostenuto dentro e fuori dal campo. Adesso voltiamo pagina e il mio pensiero è rivolto a Mogliano, il mio augurio è quello di dare un grande contributo alla mia nuova squadra e di poterci togliere assieme tante soddisfazioni”.


Seguici su Google+