PO-STErN. Sten dalla strada a The House of Love and Dissent

Per chi vive a Roma da tutta la vita come me ed è attento ai segni che questa città porta impressi come tatuaggi sulla sua scorza di laterizio a prova di secoli, Sten non è un semplice street artist romano, ma colui che ha dato volto ad un sogno, un desiderio, un mistero, replicato all’infinito

di cuttv


Per chi vive a Roma da tutta la vita come me ed è attento ai segni che questa città porta impressi come tatuaggi sulla sua scorza di laterizio a prova di secoli, Sten non è un semplice street artist romano, ma colui che ha dato volto ad un sogno, un desiderio, un mistero, replicato all’infinito su ogni superficie di questa nostra città eterna che di misteri ne ha già tanti.

Il volto è quello di una ragazza, vicina ignara di un voyeur che l’ha fotografata, replicata, diffusa e resa un simbolo. Questo vicino è proprio il nostro Sten, alla cui identità non meno misteriosa ci siamo ormai affezionati come a quella di un ammiratore segreto, che scrive nel suo diario:

“Ti raffiguro perché non ho altro a cui pensare durante il giorno se non alla politica ed alla crisi. Insieme a Lex abbiamo vinto tante battaglie, le droghe non girano più adesso a Roma e la prostituzione è un problema del passato. Raffiguro te perché non c’è null’altro da dire per me.

Il tuo potere miracoloso ha fatto guarire quella vecchia cieca disabile che in te ha visto una santa. E così devo fare il tuo viso più grande e luminoso per la strada per la guarigione della gente povera e per portare la verità al volgo porcus. Le associazioni umanitarie, la chiesa, la povera gente i ciechi vedono in te la salvezza. Ho questo compito”.

Ora questi volti giganti, disseminati per la città come manifesti politici, poster pubblicitari o carta da parati very romantic, sono stati presi in prestito dalla The House of Love and Dissent di via Leonina 85 (quartiere Monti), che ospita fino al 21 aprile la personale di Sten PO-STErN.

Per l’occasione, la mostra dello Sten street artist anonimo, che lavora per strada, in giro per Roma, insieme a Lex e Lucamaleonte con base, anche questa segreta a San Lorenzo, Off The Street, sarà accompagnata dal reportage fotografico delle sue imprese, realizzato dal fotografo romano, altrettanto randagio, Andrea Ruggeri, occhio attento e implacabile del lato oscuro di questa città. Sono sue anche le foto che state guardando. Un’occasione impedibile, per tutti quelli che vogliono guardare Roma in faccia, anche se questa faccia è pixellata e anonima.

PO-STErN Gallery
PO-STErN_1 PO-STErN_2 PO-STErN_3