Italdonne: anche le azzurre avranno il loro (meritato!) cap

Il 23 novembre, prima del match tra Italia e Argentina, a Roma la consegna dei caps alle ragazze del rugby italiano.

Anche le atlete che hanno difeso i colori dell’Italia ovale riceveranno il “Cap”, segno distintivo destinato agli atleti e alle atlete che hanno rappresentato il proprio Paese a livello internazionale.

Sabato 23 novembre, in occasione del Cariparma Test Match 2013, Italia-Argentina, in programma allo Stadio Olimpico di Roma, il presidente della Federazione Italiana Rugby, Alfredo Gavazzi, consegnerà alle centosessantuno atlete che hanno vestito la Maglia Azzurra dal 1985 ad oggi, il prestigioso riconoscimento.

La cerimonia di consegna dei Cap è stata istituita dalla Federugby per la prima volta nel giugno del 2012 in occasione del Rugby Event che precedette il Tour degli Azzurri nelle Americhe. L’evento si è ripetuto con una grande cerimonia collettiva tenutasi presso il Salone d’Onore del Coni a Roma lo scorso 3 febbraio, quando circa 400 dei 627 giocatori che hanno rappresentato l’Italia tra il 20 maggio del 1929 ed il 24 novembre del 2012 sono stati insigniti del Cap e sono stati presenti a bordo campo durante l’esecuzione degli inni nazionali prima del calcio d’inizio di Italia – Francia, primo turno del 6 Nazioni 2013.

Il primo test match ufficiale dell’Italia Femminile si è disputato nel marzo del 1985 a Riccione contro la Nazionale Francese, partita che si risolse sullo 0-0; l’ultimo test, in ordine di tempo, si è disputato lo scorso 27 aprile a Madrid in occasione delle qualificazioni Mondiali. La cerimonia di consegna del Cap alle Azzurre si terrà a Roma, presso il Salone d’Onore del CONI, sabato 23 novembre con inizio alle ore 10.00.

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo