Test Match: la Francia è anima e cuore, gli All Blacks qualcosa in più

Si è appena concluso allo Stade de France il big match serale tra i transalpini e la Nuova Zelanda.

Un tempo giocato alla pari, con grande intensità, dove sono i piedi di Parra e Carter a scandire l’equilibrio sul tabellino. Poi, però, sale in cattedra Piutau, marca una meta e crea quella di Read che fanno volare gli All Blacks.

E’ una Francia di carattere quella che entra in campo a Parigi e fin da subito fa capire che puntano al risultato, senza tanti fronzoli. Difesa arrembante, attacco che prova a bucare una diga tuttanera che appare invalicabile. Così per 40 minuti è dalla piazzola che Francia e Nuova Zelanda fanno la partita, alternandosi in vantaggio e chiudendo sul 9-9 al riposo.

Altri due calci a inizio ripresa, poi gli All Blacks tirano fuori gli artigli. La prima zampata è firmata Piutau che va a schiacciare in meta per il primo allungo della partita. La Francia prova a reagire, ma pochi minuti dopo l’ora di gioco è ancora Piutau a creare il panico nella difesa transalpina, liberare Kieran Read per i sette punti che sembrano chiudere il match. Ma è una Francia di cuore quella vista stasera e poco dopo è Dulin a trovare il buco nella difesa tuttanera, fa esplodere lo Stade de France e riapre i giochi. Si entra negli ultimi dieci minuti con due squadre sulle gambe, dopo 70 minuti intensissimi, e con un match ancora tutto da decidere. La Francia va all’arrembaggio, cerca disperatamente di sfondare, i nervi diventano sempre più tesi, gli All Blacks difendono con forza e con falli, ma resiste fino al fischio finale e continua la sua rincorsa alla stagione perfetta. Per la Francia un altro ko, ma finalmente una partita bella e un bel XV transalpino.

FRANCIA – NUOVA ZELANDA 19-26
Sabato 9 novembre, ore 21.00 – Stade de France, Parigi
Francia: 15 Brice Dulin, 14 Yoann Huget, 13 Florian Fritz, 12 Wesley Fofana, 11 Maxime Médard 10 Rémi Talès, 9 Morgan Parra, 8 Damien Chouly, 7 Wenceslas Lauret, 6 Thierry Dusautoir, 5 Yoann Maestri, 4 Pascal Papé, 3 Nicolas Mas, 2 Benjamin Kayser, 1 Yannick Forestier
In panchina: 16 Dimitri Szarzewski, 17 Vincent Debaty, 18 Rabah Slimani, 19 Sebastien Vahaamahina, 20 Antonie Claassen, 21 Jean-Marc Doussain, 22 Camille Lopez, 23 Gael Fickou
Nuova Zelanda: 15 Israel Dagg, 14 Cory Jane, 13 Ben Smith, 12 Ma’a Nonu, 11 Charles Piutau, 10 Daniel Carter, 9 Aaron Smith, 8 Kieran Read, 7 Richie McCaw, 6 Liam Messam, 5 Samuel Whitelock, 4 Brodie Retallick, 3 Owen Franks, 2 Keven Mealamu, 1 Tony Woodcock
In panchina: 16 Dane Coles, 17 Wyatt Crockett, 18 Charlie Faumuina, 19 Steven Luatua, 20 Sam Cane, 21 Tawera Kerr-Barlow, 22 Aaron Cruden, 23 Ryan Crotty
Arbitro: Jaco Peyper
Marcatori: 9′ cp. Parra, 12′ cp. Carter, 19′ cp. Carter, 24′ cp. Parra, 27′ cp. Carter, 31′ cp. Parra, 42′ cp. Parra, 44′ cp. Carter, 46′ m. Piutau tr. Carter, 64′ m. Read tr. Cruden, 67′ m. Dulin tr. Parra

credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo