Italia – Australia: azzurri con obiettivo top 10 mondiale

Una vittoria sui Wallabies potrebbe portare gli azzurri tra le migliori dieci nazioni al mondo. Una sconfitta, invece…

Sono tanti i motivi per cui l’Italrugby sogna di vincere domani a Torino. Dal più elementare “si entra sempre in campo per vincere”, alla voglia di reagire a un giugno deludente, passando per le parole di capitan Parisse “ottenere un risultato storico”. Già, perché con l’Australia l’Italia non ha mai vinto. Ma trionfare all’Olimpico varrebbe (probabilmente) anche la top 10 mondiale.

L’Italia, infatti, attualmente è al 12° posto del ranking mondiale, con 74,17 punti, preceduta da Tonga (74,77) e Argentina (75,50). L’Australia, invece, è quarta, con 83,70 punti. Vediamo, dunque, tutte le ipotesi in campo domani.

L’Italia può scivolare a 73,65 punti (sconfitta con più di 15 punti di distacco), fino a salire a 76,65 punti (vittoria con +15). In caso di successo di misura, invece, salirebbe a 75,82 punti. Quindi superando sia Tonga sia Argentina.

Ma sia Tonga sia Argentina saranno in campo, i primi in Romania, i secondi a Londra. Tonga, anche vincendo di più di 15 punti, comunque non supererebbero i 75,82 punti dell’Italia, venendo così superate in caso di vittoria di entrambe. L’Argentina, invece, dovesse vincere o pareggiare a Londra resterebbe davanti agli azzurri, mentre scivolerebbe alle loro spalle in caso di sconfitta con l’Inghilterra.

E se l’Italia perdesse? Nella migliore delle ipotesi non cambierebbe nulla, con gli azzurri sempre dodicesimi. Ma una netta sconfitta con i Wallabies e il Canada che vince nettamente (+15) in Georgia significherebbe scivolare in tredicesima posizione, preceduti proprio dai nordamericani.

credit image by Getty Images

RUGBY 1823 è anche su @Facebook @Twitter @Google+

I Video di Blogo